L’uso di micorrize all’impianto di un vigneto, cambiamenti climatici e vantaggi

Le micorrize sono uno strumento molto efficace per migliorare l’equilibrio delle piante con l’ambiente e la vita microbiologica del terreno per rendere le colture in condizione di superare ogni tipo di stress.

L’utilizzo di micorrize è utile anche e soprattutto con un clima in continua evoluzione, con stagioni sempre più difficili e condizioni estreme che stanno mettendo in difficoltà i vigneti di tutta Italia.

Le micorrize, infatti, sono funghi che vivono in stretto rapporto di cooperazione con le piante. Questi funghi sono collegati direttamente alle radici delle piante tramite le loro ife scambiando continuamente con esse sostanze nutritive e ampliando esponenzialmente così la loro rete radicale.


Che vantaggi possono dare le micorrize?

  • Scambio di sostanze. Le micorrize si connettono alle radici, rendendo disponibile tutta la loro rete di assorbimento alla pianta, ampliandoFig. 1 esponenzialmente l’apparato radicale della pianta che riesce ad espandersi in un volume di terra maggiore. Questo rende le piante molto più resistenti agli stress e molto più efficienti nell’assorbimento di nutrienti.

  • Difesa delle radici. Le micorrize difendono il loro territorio da altri funghi o batteri, fornendo un efficace scudo per l’apparato radicale del loro ospite.

Come si ottiene un buono sviluppo di micorrize nelle radici?

  • Le micorrizze efficaci ed attive in agricoltura sono le endomicorrize e non le ectomicorrize, spesso presenti nei formulati commerciali

  • La presenza di batteri della ryzosphera e di Trichoderma contribuisce alla formazione di un ambiente ottimale per le radici delle piante

Quando si utilizzano le micorrize?

Il momento migliore per l’inoculo è al trapianto, nel caso di nuovi impianti vigneto, la piantumazione di barbatelle micorrizate garantisce uno sviluppo decisamente migliore dell’apparato radicale che si traduce in sviluppo ottimale di tutta la pianta, migliore resistenza alla siccità, al caldo e alle malattie.


La nostra soluzione, con la più alta concentrazione di endomicorrizze sul mercato, è Myco Active Plus wp, che grazie alla sua formulazione ed alla concentrazione di micorrize (oltre 1000 propaguli per grammo di endomicorrize selezionate), Trichoderma e altri batteri della ryzosphera, è indicato per fare sia “bagni radicali” prima della messa a dimora che applicazioni localizzate in vigneti adulti su piante in stress che manifestano stanchezza.

Se vuoi maggiori informazioni sul prodotto Myco Active Plus WP, dove trovarlo o come funziona, puoi cliccare questo link MycoActive Plus


MycoActive Plus WP​

Myco Active PLUS WP è un complesso concentrato di microrganismi specifici della rizosfera sia micorrizici che probioti.

Disponibile in confezione da 100 g e 1 kg

Dosaggio: 40-50 g per 100 L di acqua per 100/150 viti.

  • Miglior sviluppo vegetativo

  • Maggiore tolleranza alle condizioni pedoclimatiche sfavorevoli

  • Miglioramento quantità e qualità dei raccolti.


Leggi la scheda tecnica del prodotto






18 visualizzazioni0 commenti